Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Ascolta “Quando intervistai i Pinguini Tattici Nucleari” su Spreaker.

Inizia ufficialmente, con questo articolo, il 2020 di Indie Bites! E non potevamo che ricominciare col botto, con un’intervista inedita insieme a un gruppo che domani saranno protagonisti della 70esima edizione del Festival di Sanremo: i Pinguini Tattici Nucleari.

Era il 14 ottobre del 2017 ed era un giorno speciale per la band bergamasca: il loro primo sold-out in carriera. Dopo la pubblicazione del loro terzo album Gioventù Brucata, girarono la nazione con numerose date in festival, club e piazze. All’inizio si sa le sagre di paese sono la regola: iniziare dal basso. Perciò, dopo anni di duro lavoro, di pubblicazioni e viaggi in furgoncini stipati fino all’inverosimile, la loro prima grande soddisfazione era arrivata, un sold-out. E non in una città qualsiasi, ma nella città dell’indie italiano, Bologna.

Vedendo il risultato delle vendite, il mio obiettivo era diventato uno solo: intervistare i PTN e intercettare la loro emozione per il traguardo. Contattai il loro ufficio stampa e riuscii a strappare un’intervista nel backstage del Covo Club, poco prima del concerto. La tensione era alta, lo ammetto, perchè li seguivo da mesi e conoscerli dal vivo e registrare questo loro momento unico era un bel traguardo. Munito di registratore, bussai alla porta del Covo e di lì a poco iniziò una delle interviste più assurde, nonsense e divertenti mai fatte.

Ascoltala cliccando sul player in alto e fammi sapere cosa ne pensi commentando qui sotto.

Non dimenticare di seguirci su Instagram e di iscriverti al canale Telegram, per rimanere sempre aggiornato sulle novità del podcast!