Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Ascolta “Addio, e grazie per tutto il pesce!” su Spreaker.

Siamo alla fine dell’anno e alla fine di questo 2019 di Indie Bites. È il tempo di tirare qualche somma.

Ringraziamenti…

Grazie a tutti voi che avete ascoltato Indie Bites, non solo in questa terza stagione, ma anche nelle puntate precedenti. Grazie a chi mi ha accompagnato nel passaggio a una produzione podcast di tutto questo e a chi collabora con me per creare un prodotto sempre di qualità.

Un altro ringraziamento va a Radio FlyWeb, nella figura del direttore Matteo Cimatti, per aver creduto in questo progetto fin dall’inizio. All’inizio era solo una puntata di interviste, con molti problemi tecnici e silenzi imbarazzanti. Li ringrazio soprattutto perchè è grazie a loro che possono accadere quelle puntate fighissime che sono i Live Unplugged e supporta con la maggior parte della strumentazione utilizzata.

Un grazie anche a Bob e Mis, soci di Lipto.it, che mi supportano e mi danno sempre dei feedback per le puntate.

Ma grazie soprattutto a chi ha dedicato un po’ di tempo per dirmi la sua sulle puntate pubblicate.

… e avvisi

Per quanto riguarda gli avvisi, come sapete, questa è l’ultima puntata del 2019 e quest’anno è stato pieno di cambiamenti. Di certo Indie Bites continuerà, ma si fermerà per un po’ di tempo. Si riprenderà a febbraio? A marzo? Non si sa ancora, ma potete essere aggiornati in tempo reale.

Seguite Indie Bites su Instagram, così da conoscere tutte le novità e vedere anche, qualche volta, il mio faccione nelle stories che vi dice cose a caso; ma potete anche iscrivervi al canale Telegram di Indie Bites, per avvisi e contenuti in esclusiva del podcast.